Lauree false

Lauree false

Un traffico di lauree in odontoiatria false è stato scoperto dalle autorità macedoni che hanno arrestato il falsario, un trent’enne macedone.
Secondo la stampa locale il falsario aveva allestito una tipografia in casa dove stampava finti diplomi di laurea in odontoiatria dell’Università statale di Tetovo. Il falsario faceva poi autenticare da un notaio il titolo di studio.

La polizia nel perquisire il locali adibiti a tipografia avrebbe trovato anche un elenco di persone che avrebbero acquistato a 25 mila euro, il pezzo di carta: tra questi sembrerebbero esserci alcuni italiani già segnalati alle nostre autorità giudiziarie.
Prevalentemente, si legge sulla stampa macedone, i diplomi venivano utilizzati per esercitare la professione in Croazia.

E questo aspetto mi sembra una conferma alle nostre preoccupazioni sulla professionalità di ci mette le mani in bocca ai pazienti italiani che si recano all’estero“, ci dice al telefono il presidente ANDI Gianfranco Prada.
La vicenda -continua- ricorda le persone che pensando di fare un buon affare compravano il videoregistratore in autostrada scoprendo che all’interno della scatola c’era un mattone. Una truffa vera e propria nei confronti di disperati che non si rassegnano che per fare il dentista bisogna frequentare una università e studiare. Persone che non conoscono neppure la normativa, per il riconoscimento in Italia dei titoli di studio conseguiti all’estero“.

Ricordiamo che per esercitare in Italia con un titolo di studio rilasciato da una università extracomunitaria si deve presentare domanda al Ministero della Salute (che richiede direttamente all’Università estera copia del diploma di laurea) e sostenere un esame dopo aver frequentato dei corsi attivati presso alcune Università italiane. Ottenuto questo, un ulteriore verifica viene svolta dall’Ordine al quale si chiede di iscriversi per poter esercitare la professione.

Tags:
Share:

Comments are closed.